Folkodia > Battle of the Milvian Bridge

Dopo la morte del leader Ruslanas Danisevskis (Meftolvik), avvenuta dopo la pubblicazione dell’ultimo disco The Fall of the Magog, non era chiaro se il collettivo chiamato Folkodia avrebbe continuato o no la propria avventura. Eppure la voglia di andare avanti non è mai svanita ed ecco infatti che la super band torna dopo circa sette…

Northlane > Analog Future

È tempo di live album anche per gli australiani Northlane, che durante l’ultimo tour mondiale hanno registrato questo Analog Future. Ogni traccia, o quasi, è stata presa da differenti date e da differenti location in modo da dare una visione più ampia e variegata, cercando di rendere più partecipi gli ascoltatori e facendoli immedesimare nello…

PinioL > Bran Coucou

I PinioL nascono dall’incontro di due band, i Poil e i Ni, che decidono di mettere insieme un progetto sonoro quasi inclassificabile ed indecifrabile. I sette musicisti francesi danno quindi vita al loro disco d’esordio, denominato Bran Coucou, un titolo che è tutto un programma e che sembra quasi un avvertimento a chi osa addentrarsi…

SOAC > Continuum

Oltre dieci anni sono passati dal disco precedente, quello di debutto, e la voglia di musica, per i Sons Of Alpha Centauri, non si è mai spenta. Il quartetto inglese fa il suo ritorno con il qui presente Continuum, descritto come un epico viaggio musicale scomodando addirittura gli Isis come metro di paragone. Andando nello…

Besvärjelsen > Vallmo

Bisogna dirlo chiaramente. L’aumento di band dedite allo stoner/doom con voce femminile si sta facendo sempre più esponenziale e purtroppo il livello qualitativo non è esattamente dei più rosei, salvo le eccezioni di chi riesce davvero a fare la differenza. I Besvärjelsen, dal Nord Europa, nel disco di debutto Vallmo rientrano a pieno titolo nel…

Basara > Terra Impura

Basara è un progetto nato a Venezia nel 2014 dalla volontà di Marco (batteria) e Tini (chitarra) che decidono di formare una band hardcore/grind con qualche sfumatura atta a rendere più dinamica la proposta musicale.  Il moniker basara (伐折羅) nella lingua giapponese indica un approccio libero e non convenzionale, e venne applicato in particolare a…

Rivers Of Nihil > Where Owls Know My Name

I Rivers Of Nihil sono un folle quintetto che arriva nel 2018 al terzo album, Where Owls Know My Name. La band americana, fautrice sin dagli esordi di un mostruoso death metal iper tecnico, prosegue il presunto concept iniziato con il primo disco ma anziché adagiarsi sul sentiero già tracciato decide di evolversi e mutare…

Green Druid > Ashen Blood

I Green Druid sono un’oscura band dal Colorado sulla cui storia non si hanno molte informazioni. Il quartetto americano pubblica nel 2015 un EP omonimo per poi arrivare nel 2018 il vero e proprio debutto discografico chiamato Ashen Blood. Assimilabili per molti versi a band come Sleep o Electric Wizard la compagine d’oltreoceano va diritta…

Mouth > Floating

Il retro rock (anzi retro prog) colpisce ancora ed ecco un’altra band dedita alla rivisitazione della grande musica del passato. In questo caso si tratta dei Mouth, trio tedesco nato nel 2000 che pubblica un nuovo disco chiamato Floating. Stupisce davvero vedere questo continuo comparire di dischi/bands dedite alla psichedelia settantiana, peccato che molti non…

Maximum Festival @ Altroquando, Sant’Alberto di Zerobranco (Treviso)

Il Maximum Festival arriva all’undicesima edizione ed il sottoscritto, come tutti gli appassionati della zona, non poteva mancare all’appuntamento di Pasquetta. Come ogni anno, l’evento si svolge all’Altroquando di Zerobranco (Treviso) e viene organizzato dall’etichetta nostrana GoDown Records, label che si occupa prevalentemente di stoner/garage ma che si prodiga anche nel rock’n’roll e nella psichedelia.…

Killer Boogie > Acid Cream

I Killer Boogie nel giro di pochi anni hanno avuto modo di pubblicare un primo album e partecipare ad un paio di festival di assoluto pregio come il Duna Jam ed il Desert Fest a Berlino. Nel 2018 arriva il secondo disco per il trio romano, chiamato Acid Cream. Va ricordato che nella band è…

Ulfhednar > Mortaliter

I nostrani Ulfhednar, nati nel 2014, dopo innumerevoli problemi di line-up dovuti a cambiamenti, pubblicano il proprio disco di esordio chiamato Mortaliter (datato 2017). Il quartetto romano si auto-descrive come una band che mescola diversi stili partendo in primis dal black metal (scena nord europea) ed aggiungendo man mano una moltitudine di elementi per rendere…

Tribulation > Down Below

Agli svedesi Tribulation l’etichetta death metal deve essere andata parecchio stretta fin da subito, e ciò lo si nota appena dopo il primo album. L’evoluzione si è fatta sempre più decisa e prepotente e se si poteva percepire ancora qualche sintomo di violenza nel secondo lavoro (The Formulas of Death), con il successivo The Children…