The Great Sabatini > Dog Years – 2014

Pazzi. Il primo aggettivo che viene in mente ascoltando Dog Years è questo. Quattro mentecatti di origine canadese che probabilmente si sono dimenticati di guardare il calendario e pensano di essere nel 1995 e di poter accendere la televisione sperando di poter vedere su Mtv il video di “Allergic to my self” dei Cows. Aggraziati…

Taproot > Welcome – 2002

Nel 2002 gli statunitensi Taproot giungono al secondo album, Welcome (Atlantic Records),  forti dell’enorme successo del loro debutto, Gift, che era stato trainato dal singolo “Again and Again”, e di una forte risonanza mediatica dovuta all’aver fatto incazzare Fred Durst, che all’epoca aveva le mani in pasta alla Interscope. Rispetto a Gift, ancora molto deftonesiano,…

Dogs for Breakfast > The Sun Left These Places – 2013

A Cuneo ci deve essere un’aria pesante, che crea disagio, perché oltre ai defunti Dead Elephant, la cittadina piemontese è la città natale di questi ragazzi che al posto di guardare il gioco del pallone alla televisione, preferiscono pestare come ossessi sui propri strumenti, buttando fuori tutta la rabbia che hanno dentro. Prendete gli Unsane…

ASG > Blood Drive – 2013

Originari del North Carolina gli ASG sono al loro quarto album in studio, il primo per la Relapse. La loro proposta è un hard rock con virate stoner dove la voce ha un ruolo dominante e pone particolare attenzione alle melodie. La traccia che dà nome all’album è una buona summa dello stesso: propone un solido…

A Storm of Light > Nations to Flames – 2013

Dopo aver sondato malamente territori doom con And We Wept the Black Ocean Within e Forgive Us Our Trespasses, e avendo anche battuto le strade del rock alternativo con As the Valley of Death Becomes Us, Our Silver Memories Fade, Josh Graham (conosciuto ai più per esser stato il visual artist dei Neurosis ) modifica ulteriormente…