Humanity Is A Curse > Raging For A Lighthouse

“Sludge-crust trio based in Berlin influenced by heavy music and planet earth’s social, political and ethical issues.” Questa è la bio che potete leggere sulle pagine del trio italo-tedesco Humanity Is A Curse il cui esordio, Raging for a Lighthouse, è uscito a fine gennaio per Shove Records, Hasiok Records e Counteract Recordings. Tanto basta…

Gortuary > Divine Indigenous Sacrament

Avete presente il brutal death americano di vecchia scuola, quello nato e cresciuto grazie a formazioni quali Suffocation, Deeds Of Flesh, Gorgasm, Disgorge e compagnia bella? Bene, i californiani Gortuary si rifanno esattamente a quello stile, proponendo una versione tecnicamente impeccabile ed ammodernata di quel sound che ha infiammato gli animi dei deathster più estremi…

GOTR Vs Igorrr

Igorrr, visionario progetto di Gautier Serre, è stato fra i nomi più chiacchierati nel 2017. Savage Sinusoid, quinto full length della propria discografia, ha rappresentato una svolta, da un lato per un appeal più canonicamente metal che non rinuncia, però, alla follia alla quale ci aveva abituato, dall’altro per via di una formazione stabile che,…

Tribulation > Down Below

Agli svedesi Tribulation l’etichetta death metal deve essere andata parecchio stretta fin da subito, e ciò lo si nota appena dopo il primo album. L’evoluzione si è fatta sempre più decisa e prepotente e se si poteva percepire ancora qualche sintomo di violenza nel secondo lavoro (The Formulas of Death), con il successivo The Children…

Hamferð > Támsins Likam

Gli Hamferð, sestetto proveniente dalle isole Faroe, rispecchiano totalmente l’ideologia della popolazione del Nord Europa, ossia quella dotata di un atteggiamento molto placido, calmo e rilassato, senza avere fretta. Dal 2008, anno della propria nascita, il combo nordico ha dato alle stampe solamente un EP ed un album per poi arrivare nel 2018 al nuovo…

Esoctrilihum > Pandaemorthium

Esoctrilihum è una one-man band francese, dietro la quale si cela un ignoto polistrumentista che risponde allo pseudonimo Asthaghul. Il nostro è un artista prolifico, dato che in nel giro di un anno presenta al mondo la sua seconda immonda creatura, appunto questo Pandaemorthium (Forbidden Formulas to Awaken the Blind Sovereigns of Nothingness), licenziato dalla…