Origin + guests @ Freakout Club, Bologna

In un afoso mercoledì di fine agosto nel piccolo, ma sempre interessante Freakout Club di Bologna, va in scena un evento da far felici tutti gli amanti delle sonorità estreme. Headliner della serata niente meno che gli Origin. In apertura agli americani troviamo le band nostrane Dominance, He Comes Later e Ulterior. Arriviamo al club giusto…

Chelsea Grin > Eternal Nightmare

Sono passati un paio di anni dal precedente Self-Inflicted, e pur non essendo un lasso di tempo particolarmente lungo alcuni grandi cambiamenti sono avvenuti in casa Chelsea Grin: in primis il cambio alla voce tra Alex Koehler (presente in formazione sin dagli esordi) in favore di Tom Barber dei Lorna Shore e anche l’abbandono di…

Impending Doom > The Sin and The Doom Vol.2

  Avevamo lasciato gli Impending Doom nel 2013 con un album mediocre non particolarmente convincente, è dunque lecito domandarsi, sarà cambiato qualcosa dopo cinque anni? Avranno finalmente ritrovato la strada maestra? Vediamo dunque di rispondere a queste domande recensendo la loro ultima fatica intitolata The Sin And Doom, Vol. II. Il nuovo disco del combo…

Bleed From Within > Era

Il 2018 è decisamente l’anno dei grandi ritorni. Andiamo con ordine: quando era stato annunciato il nuovo disco dei Bleed From Within si era creata già una discreta attenzione. I Nostri sono sempre stati protagonisti della frangia più violenta e dura del metalcore internazionale sin dal lontano 2005. Li avevamo lasciati nel 2013 con un buon ultimo…

Within Destruction > Deathwish

Da alcuni anni a questa parte il deathcore mondiale sta vivendo una sorta di “seconda primavera”, che vede act di formazione piuttosto recente imporsi sulla scena grazie ad opere intense e travolgenti che ricordano il periodo d’oro in cui raggiunsero la fama Despised Icon, Whitechapel e As Blood Runs Black, il tutto rivisitato secondo i…

Insane Therapy > Fracture

Sul finire del 2017 i nostrani Insane Therapy rilasciano la loro seconda opera intitolata Fracture. Questo progetto italico pone le fondamenta su un death metal fortemente contaminato dal deathcore non disdegnando nemmeno qualche apprezzamento al mondo dell’industrial. Da come avete capito ovviamente il piatto forte della loro proposta è un sound decisamente violento ed intrecciato.…

Never Say Die Tour 2017 @ ZR Music Club

Siamo giunti ad una nuova edizione del famoso Never Say Die e si torna a Bologna. Ovviamente noi di GOTR non potevamo mancare a questo evento che ormai è diventato un vero e proprio must del settore. Come sempre tantissime le band presenti nel bill e rispetto all’evento dell’anno passato a Milano la proposta è un pelo più variegata e “morbida”. Lo Zona Roveri è stato teatro di una serata carica e divertente con una buona presenza di pubblico.

Veil Of Maya > False Idol

Abbiamo lasciato il quartetto di Chicago nel 2015 con un buon, seppur sotto certi aspetti un po’ acerbo, Matriarch. Con questo nuovo lavoro i Veil Of Maya continuano sulla falsa riga segnata dalla loro precedente opera con questo False Idol, limando e perfezionando certi aspetti che non avevano assimilato al meglio dopo il loro cambio…

Make Them Suffer > Worlds Apart

Il quintetto australiano Make Them Suffer, dopo una piccola modifica della line-up e dopo aver firmato per la Rise Records, si presenta al grande pubblico con una nuova veste musicale. Questo Worlds Apart segna definitivamente l’addio al loro blackened deathcore sinfonico degli esordi a favore di un metalcore certamente più leggero, ma non per questo…

Thy Art Is Murder > Dear Desolation

A due anni di distanza dal convincente Holy War arriva sugli scaffali Dear Desolation, ultima fatica degli australiani Thy Art Is Murder, famosa formazione dedita al deathcore più puro ed estremo e ormai, a ragion veduta, riconosciuta tra le migliori in assoluto dal panorama mondiale. Dear Desolation prosegue, a livello stilistico, sulle linee guida tracciate…

The Acacia Strain > Gravebloom

Nonostante i continui cambi di formazione, dopo qualche anno dall’ultimo lavoro sembra che gli americani The Acacia Strain abbiano trovato una certa stabilità e forti di una line-up consolidata arrivano all’ottavo album Gravebloom. Etichettata da molti, probabilmente erroneamente, come deathcore, la band ha invece un suo modo di esprimersi mescolando diversi ingredienti nel proprio calderone…